Google

Istituto La Fantina

 Inerpicandosi per l’Erta Canina, una delle vie più ripide in assoluto di Firenze, là dove la salita si addolcisce si possono trovare i cancelli che conducono all’istituto La Fantina ed all’adiacente convento delle Suore Stimmatine, che da decenni hanno raccolto il testimone di carità cristiana di Anna Lapini, fondatrice di questa scuola nata nel lontano 1846 per accogliere e dare un’istruzione alle figlie dei popolani.
Dietro le mura una Scuola dell’Infanzia, una Scuola Primaria ed una Scuola Secondaria di 1° grado circondate dal verde ed in magnifica posizione panoramica rispetto al centro di Firenze, un locus amoenus che invita naturalmente alla contemplazione, alla cultura ed alla ricerca della verità. Tale prerogativa, la promozione dei valori cristiani e la valorizzazione dell’alunno come persona costituiscono le linee direttrici dell’Istituto di via dell’Erta Canina.
Ma La Fantina, pur essendo un istituto comprensivo dalla salda tradizione, è anche una scuola proiettata nella modernità ed interfacciata con la realtà del mondo del lavoro; da uno sguardo al POF della scuola risulta con chiarezza che questo istituto comprensivo non propone progetti avveniristici e privi di consistenza, non cerca visibilità ma spessore, in accordo con lo spirito della sua fondatrice, che volle che la Fantina nascesse prima di tutto come scuola di vita: corsi curricolari di avviamento al latino e di informatica, attività extracurriculari di potenziamento dell’Inglese e gruppo sportivo, laboratori di varie attività, un doposcuola in cui interviene attivamente anche il corpo docente impegnato la mattina per calibrare al meglio le attività di recupero degli alunni in difficoltà.
La natura comprensiva dell’istituto - che consente di seguire l’allievo in un percorso formativo dalla Scuola dell’Infanzia alla Scuola Secondaria di 1° grado – è stata spesso concentrata nell’organizzazione di spettacoli musicali, teatrali e perfino di un cortometraggio autoprodotto.
Una scuola radicata nel territorio e sorretta da uno spirito che non si dimentica mai: non a caso già da qualche anno è nata l’Associazione Amici de La Fantina ad esemplificazione del particolare rapporto che secondo tradizione s’instaura tra alunni, genitori, comunità religiosa ed educante, anche una volta che gli studenti hanno lasciato l’istituto per proseguire altrove i loro studi.